miniere

Itinerario famoso e molto panoramico che ripercorre l’antica via usata per trasportare il ferro estratto dalle Miniere del Fursil fino ai forni di lavorazione. Il percorso può iniziare dalla sede del Museo Vittorino Cazzetta, prendendo la scalinata che precede la struttura. Si percorre una panoramica e soleggiata strada che si addentra in alcune delle nostre frazioni più suggestive Rova – Zanata – Zardin. Continuando sempre a sinistra nel bosco si incontra l’antica Via del Ferro, che rappresenta la trascorsa realtà mineraria e dei forni fusori della valle. Arrivati ad incrociare la statale che porta al Passo Giau si procede per un tratto di strada asfaltata fino ad arrivare all’abitato di Posalz dove si trovano i primi imbocchi delle antiche miniere qui un tempo veniva estratto il ferro, il sentiero continua attraversando i villaggi di Costauta , Ru ,Canazei, Colcuc e Larzonei fino a raggiungere il Castello di Andraz antica sede dei signori delle Miniere. L’intera via è molto lunga la parte più interessante dal punto di vista storico si trova alle pendici del Monte Pore, a monte dell’ abitato di Pian di Colle Santa Lucia dove si trovano i resti degli antichi cunicoli di estrazione del ferro.
Durante tutta l’estate il martedì e giovedì vengono organizzate delle visite guidate che portano a scoprire le Miniere del Fursil.

Per informazioni e prenotazioni contattare: l’Istitut Cultural Ladin Cesa de Jan
Tel:         0437/720609
E-mail: info@istitutoladino.org